IDEALI

L’importanza del lavoro che svolgiamo è la nostra prima prerogativa; quando il personale è motivato a fare il suo meglio, il margine di sicurezza permarrà al minimo, così come quello di errore. È un dato di fatto che Isocold, prima, e Fastcold, poi, tramanda dal 1980. Questa è anche la nostra prima passione: il lavoro stesso.

L’efficienza è il verde nel blu Fastcold.

Fastcold è seriamente impegnata in un processo di accrescimento, in costante accordo con le mutazioni che il mercato richiede, nel pieno rispetto delle persone e dell'ambiente.

Buoni propositi vengono trasformati in fatti veri e tangibili, attraverso le scelte quotidiane. Partendo dalla progettazione, ci si preoccupa di dotare anche le minicelle dello spessore di isolamento di 120 mm, per abbattere il consumo energetico necessario alla refrigerazione dell'ambiente. Pertanto, all’interno della gamma di prodotti vengono spinti gli spessori maggiorati che permettono un risparmio nei consumi e nelle spese del cliente finale.

Importantissima è anche la scelta delle materie prime, come i poliuretani in assenza totale di CFC (clorofluorocarburi) e HCFC (idroclorofluorocarburi).
Nel processo di produzione dei pannelli, l’azienda implementa sistemi di pulizia non inquinanti ed un team di progettazione valuta gli impianti completi, considerando i fattori ambientali. Si ottengono in questa maniera sistemi di produzione efficienti, per evitare spreco energetico e per abbassare i costi di smaltimento.

Da aggiungere infine, l’utilizzo di energia verde derivante da fonti rinnovabili, nell'intero ciclo produttivo.
Fastcold provvede ad un’autoproduzione energetica superiore a due volte il fabbisogno di energia elettrica e per i due terzi di quella termica,attraverso fonti rinnovabili.

Dunque, lo studio produttivo, la ricerca tecnologica, l'attenzione all'ecologia e gli spessori maggiorati fanno delle celle Fastcold dei prodotti a basso impatto ambientale.